Patente a punti questa sconosciuta!
Con questo articolo vogliamo approfondire l’argomento per chiarirlo una volta per tutte!

Risultato immagini per patente a punti

La patente a punti nasce il 1 Luglio del 2003, e quel giorno, ad ogni automobilista sono stati assegnati 20 punti. La stessa cosa succede quotidianamente ad ogni ragazzo che consegue la patente all’esame di guida.
Dall’assegnazione dei 20 punti parte un periodo di 2 anni dove, se il conducente non commette infrazioni gravi (infrazioni con sottrazione di punti) ne guadagna 2 fino ad arrivare a un massimo di 30!

Nel caso si siano prese già delle sanzioni con decurtazioni e il punteggio sia inferiore a 20, i punti vengono comunque recuperati dopo due anni, ma con una grossa differenza! Viene sempre ripristinato il punteggio di 20! Quindi per esempio, un conducente con 7 punti sulla patente, se per due anni non riceve nessuna infrazione grave, vedrà accreditati 13 punti!

L’alternativa all’attesa dei 2 anni, è un corso di recupero punti. Di cui parliamo in questo approfondimento.

Ma fai bene attenzione a non andare a zero punti!! In quel caso si andrà incontro alla REVISIONE della patente! Si riceverà una comunicazione da parte della Motorizzazione di competenza, dove si comunica l’obbligo di dover sostenere nuovamente gli esami di teoria e guida!

Per saper la procedura per la verifica del saldo dei punti della patente, a breve arriverà un’approfondimento specifico!