L’emergenza Coronavirus ha limitato fortemente gli spostamenti personali, soprattutto quelli in auto.
Ma chi (con autocertificazione) per lavoro, per la spesa o per esigenze indifferibili deve spostarsi con la propria autovettura? A cosa deve fare attenzione?

Promozioni Ford Fiesta - Roma | Le offerte sulle auto Ford

In questi casi specifici, l’auto di proprietà è considerata il mezzo più sicuro, dal momento in cui viene utilizzata di norma solo dai componenti della famiglia.

Anche in questi casi però è bene provvedere alla sanificazione dell’abitacolo, che facilita la permanenza del Coronavirus. ”Ciò che è più vicino alla bocca, cioè quello che troviamo davanti a noi guidando (volante, cruscotto) si contamina di più. Oltre a questo dobbiamo tenere presente la contaminazione delle mani, e quindi leva del cambio, freno a mano, pulsanti” spiega il virologo.

Per effettuare la sanificazione degli interni dell’auto è necessario dotarsi di: mascherina, guanti monouso, carta assorbente (tipo da cucina), detergente antibatterico per le mani e disinfettante detergente a base di alcool o cloro per superfici, o anche salviette monouso disinfettanti (quelle che abbiamo usato noi in Autoscuola fino al 11 Marzo)

Le superfici da igienizzare dopo aver usato l’auto sono il volante e le leve laterali (indicatori direzione perchè OVVIAMENTE LI USATE VERO?!?!? 🙂 e tergicristalli) , per poi passare al cruscotto e tutti i pulsanti presenti. Occorre poi passare il prodotto su cambio, freno a mano, parasole e specchietto retrovisore. Infine disinfettare anche la portiera interna e le maniglie, esterna compresa. Se gli interni del veicolo sono in pelle è possibile usare anche dei prodotti specifici, ma è importante che questi siano disinfettanti detergenti.